ITINERARI D’ARTE

DOMENICA 17 MARZO 2019, LA CERTOSA DI GAREGNANO ,MILANO,

Questo slideshow richiede JavaScript.

HA CONQUISTATO I 19 PARTECIPANTI ALLA VISITA GUIDATA PROMOSSA DAL CENTRO CULTURALE LAZZATI DI OSNAGO,

LA GUIDA DELL’ASSOCIAZIONE ART-U HA SAPUTO CATTURARE L’ATTENZIONE DI TUTTI CON LA SUA ESPOSIZIONE PRECISA E RICCA DI INFORMAZIONI E ANEDDOTI.

SUPERATI I DUE CORTILI DI ACCESSO, QUELLO DELL’ELEMOSINA,APERTO A TUTTI,E QUELLO D’ONORE, RISERVATO AI MONACI,LA FACCIATA TARDORINASCIMENTALE È APPARSA CON LE SUE STATUE,GLI OBELISCHI,I FREGI E LE FIAMME DISPOSTI SECONDO UN PRECISO ORDINE GERARCHICO: IN ALTO IL DIVINO, IN BASSO GLI UOMINI.

DOPO AVER VISITATO IL CHIOSTRO DELLA FORESTERIA, I VISITATORI HANNO POTUTO AMMIRARE I PREZIOSI AFFESCHI DELLA CHIESA.  LA DECORAZIONE PITTORICA ,AD OPERA DI SIMONE PETERZANO (1578) E DANIELE CRESPI(1629),INQUADRATA DA STUCCHI GEOMETRICI,RENDE QUESTA CHIESA UNO SCRIGNO RICCO DI CAPOLAVORI.

Annunci

ITINERARI D’ARTE

Domenica 17 marzo, il Centro Culturale G. Lazzati, propone una visita guidata

alla Certosa di Garegnano di Milano

FAMIGLIA AL CENTRO

CENTRO SOCIALE E CULTURALE “G. LAZZATI”

Perdersi o perdonarsi:

la gestione delle difficoltà e dei conflitti all’interno della coppia.

Continuando il percorso iniziato lo scorso anno sul rapporto di coppia, che ci ha visto riflettere sul tema dell’evoluzione dell’amore tra l’uomo e la donna con il passare degli anni, il Centro Sociale e Culturale “G. Lazzati” di Osnago vuole ora affrontare il tema della gestione delle difficoltà e dei conflitti all’interno della coppia, partendo da alcuni spunti che possono essere oggetto di riflessione:

 

  • L’importanza del “chiedere scusa” e del sapersi perdonare per le reciproche mancanze.
  • Il sapersi aspettare l’un l’altro, concedendosi il tempo necessario nel rispetto delle singole esigenze.
  • La necessità, a volte, di ridefinire le norme della relazione, del trovare il coraggio di chiedere aiuto, di farsi carico delle delusioni che l’altro/altra ci arrecano, accettandosi così come siamo.
  • Come sopravvivere di fronte ad esperienze particolarmente dolorose (tradimenti, lutti familiari …).

                           per approfondire il tema vi aspettiamo:

 

CAFFE’ DEL VENERDI’

Dietro un grande pilota, c’è sempre un grande capo tecnico.

GIULIO NAVA

World Superbike Crew Chief for Aruba Ducati Team presso Ducati Motor Holding

All’inizio dell’anno ci sono stati numerosi cambi tra gli uomini in rosso.

 Aruba.it Racing – Ducati ha ingaggiato un pilota già di casa, Alvaro Bautista, che per il suo debutto nel WorldSBK sarà seguito da Giulio Nava,

capo tecnico in MotoGP™ nel 2015 e nel 2016. Recentemente, Nava è stato al fianco di Scott Redding nell’Aprilia Racing Team Gresini. 

Nava ci raccontera della sua esperienza nelle corse del motomondiale,

venerdì 8 febbraio 2019 alle ore 20,45 al Bar Sport di Osnago (Lc)

 

 

 

Aspetti etici dell’attuale sistema economico finanziario

‘Oeconomicae et Pecuniariae Quaestiones’.

Considerazioni per un discernimento etico circa alcuni aspetti dell’attuale sistema economico-finanziario”

 

Il 27 Novembre prossimo, il centro Culturale “G. Lazzati” di Osnago in collaborazione con le ACLI Provinciali di Lecco e il GIT di Banca Etica, hanno invitato don Walter Magnoni, responsabile del Servizio per la pastorale sociale e il lavoro della Diocesi di Milano, per una riflessione sul documento ‘Oeconomicae et Pecuniariae Quaestiones’, la cui traduzione non letterale potrebbe essere così proposta: considerazioni per un discernimento etico circa alcuni aspetti dell’attuale sistema economico-finanziario”, che la Congregazione per la Dottrina della Fede e il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, ha pubblicato, in Vaticano, il 17 maggio 2018.

Tanti e tali sono gli stimoli contenuti nei 33 capitoli e nelle conclusioni del Documento, che ogni capoverso di ‘Oeconomicae et Pecuniariae Quaestiones’  andrebbe messo al centro di una riflessione sui comportamenti delle forze economiche, degli operatori finanziari, di chi ne fissa le regole, chi controlla e chi muove il denaro. Tanto o poco che sia. Risparmiatori compresi, perché scelte collettive più consapevoli dei popoli possono cambiare la Grande Finanza.

Come dice Paolo Zucca, nel suo articolo comparso sul Sito del SIR, il 21 maggio 2018, le riflessioni  proposte daOeconomicae et Pecuniariae Quaestiones’ vanno lette riga per riga e toccano un tema non facile, potenzialmente scivoloso, come quello dei mercati finanziari.

Si ragiona di economia, di raccolta e destinazione del risparmio, molto delle Borse, il loro ruolo nel creare culture di pura speculazione e di accentuazione delle diseguaglianze.

I tanti prodotti speculativi, sempre più nuovi e incomprensibili, sono analizzati nel profondo per i loro effetti.

Nonostante si entri nel dettaglio di securitization, fixing, Cds, shadow banking e tecnicismi vari (tutti spiegati in un perfetto linguaggio divulgativo perché l’educazione finanziaria è un valore, aiuta a capire e scegliere) c’è un grande filo conduttore che guida il “Discernimento etico circa alcuni aspetti dell’attuale sistema economico-finanziario”; ed è un invito a non scartare pregiudizialmente tutto il mondo della finanza.

E come ha sottolineato Papa Francesco, le tematiche economiche e finanziarie, per progredire “sulla via di un benessere per l’uomo che sia reale ed integrale”, devono legarsi ad una chiara “fondazione etica” e al necessario “connubio fra sapere tecnico e sapienza umana”.

Il Centro Culturale G. Lazzati di Osnago, unitamente alle ACLI Provinciali di LECCO e il GIT di Banca Etica, invita tutti all’incontro con Don Walter Magnoni, il 27 Novembre prossimo, presso il Centro Parrocchiale di Osnago, in via Gorizia, 6, alle ore 20,45.