ROCK@SNAGO ON THE ROAD 2018

Prepariamoci al grande evento. Stiamo scaldando le piazze

Annunci

ITINERARI D’ARTE

DOMENICA 17 GIUGNO IL DUOMO DI MILANO, SCRIGNO DI TESORI E DI PREZIOSITÀ, È STATO LA META DEI  PARTECIPANTI ALLA VISITA GUIDATA, PROMOSSA DAL CENTRO CULTURALE LAZZATI. 
ATTRAVERSO L’APPROFONDITA TRATTAZIONE STORICA E ARTISTICA, ARRICCHITA DA ANEDDOTI E CURIOSITÀ, CHE LA GUIDA, CON COMPETENZA ED ENTUSIASMO, HA TRASMESSO AI PARTECIPANTI, IL DUOMO HA SVELATO ALCUNI DEI SUOI SEGRETI.
LA GRANDIOSITÀ DELL’EDIFICIO, LE SUE MOLTEPLICI DECORAZIONI, CHE COMPRENDONO OLTRE 3000 STATUE, E LE GRANDI VETRATE,CHE ORNANO LE PARETI E DANNO LUCE ALLA CATTEDRALE, SONO STATE OGGETTO DELL’ATTENZIONE DEI PARTECIPANTI.
L’AREA ARCHEOLOGICA DEL BATTISTERO DI SAN GIOVANNI ALLE FONTI HA COMPLETATO UN POMERIGGIO DI   ” MERAVIGLIE”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

ITINERARI D’ARTE

Dopo la bella iniziativa della mostra: “GENIO FEMMINILE” di maggio, riprendiamo le visite di “ITINERARI D’ARTE“, domenica 17 c.m. saremo in visita al duomo di Milano con le nostre guide.

GENIO FEMMINILE donne del popolo di Dio, nel Vangelo

 

 “GENIO FEMMINILE donne del popolo di Dio, nel Vangelo”

Osnago – 11 maggio 20 maggio 2018 –

Domenica 20 maggio us si è chiusa la mostra “Genio Femminile – Donne del popolo di Dio nel Vangelo” organizzata come ogni anno nel mese di maggio dal Centro Culturale G.Lazzati .

Come ormai abitudine degli ultimi anni la mostra è stata realizzata nella sala Laurina Nava della Locanda del Samaritano.

Nel programmare la tradizionale Mostra il Centro Culturale G.Lazzati ha  raccolto il suggerimento del Parroco di Osnago, don Costantino, di riflettere sul tema della Donna nella Bibbia.

Si è  partiti dalla “LETTERA APOSTOLICA MULIERIS DIGNITATEM”  DEL SOMMO PONTEFICE
GIOVANNI PAOLO II, che al punto 31 recita:

“La Chiesa, dunque, rende grazie per tutte le donne e per ciascuna: per le madri, le sorelle, le spose; per le donne consacrate a Dio nella verginità; per le donne dedite ai tanti e tanti esseri umani, che attendono l’amore gratuito di un’altra persona; per le donne che vegliano sull’essere umano nella famiglia, che è il fondamentale segno della comunità umana; per le donne che lavorano professionalmente, donne a volte gravate da una grande responsabilità sociale; per le donne «perfette» e per le donne «deboli» per tutte: così come sono uscite dal cuore di Dio in tutta la bellezza e ricchezza della loro femminilità; così come sono state abbracciate dal suo eterno amore; così come, insieme con l’uomo, sono pellegrine su questa terra, che è, nel tempo, la «patria» degli uomini e si trasforma talvolta in una «valle di pianto»; così come assumono, insieme con l’uomo, una comune responsabilità per le sorti dell’umanità, secondo le quotidiane necessità e secondo quei destini definitivi che l’umana famiglia ha in Dio stesso, nel seno dell’ineffabile Trinità.”

La figura della donna nella Bibbia vede moltissimi personaggi  come protagonisti; essendo il tema molto ampio si è pensato di restringere  il campo e di proporre  una mostra su GENIO FEMMINILE donne del Popolo di Dio nel Vangelo” .

La caratteristica di questa mostra, e di quelle che l’hanno preceduta, è quella di abbinare a delle riflessioni sul tema, l’esposizione di riproduzioni di opere d’arte, proposte in alta definizione.

Partendo dal passo del Vangelo, sono state  raccolte diverse riflessioni di vari autori, da Papa Francesco ad Enzo Bianchi ad una riflessione del Cardinale Ravasi  su Salomè, che sono state abbinate  ad  opere di notevole importanza artistica. Il percorso scelto  ha portato a selezionare figure femminili del Vangelo abbinate a queste opere:

 

MARIA MADRE DI GESU’(Luca 1,46-48): Luca Signorelli “Annunciazione”  

ELISABETTA (Luca 1, 39-41): Anonimo “Visita a Santa Elisabetta

LA MADDALENA (Luca 8, 2-3): Caravaggio“Maddalena penitente”

SALOME’ (Matteo 14, 6-7): Bernardino Campi “Decollazione di S. Giovanni

L’ADULTERA (Giovanni 8, 3-5): Lo Scarsellino “Cristo e l’Adultera”

MARTA E MARIA (Luca 10, 38-42): Vermeer “Gesù in casa di Marta e Maria”

LA SAMARITANA (Giovanni 4, 5-9): Annibale Carracci “Cristo e la Samaritana”

LA CANANEA (Matteo 15, 23-26): Jean-Germain Drouais “Cristo e la Cananea”  

LA VEDOVA (Marco 12, 42-44): Francois Joseph Navez “L’obolo della vedova

Tutto questo abbinato ad una conferenza del Dr. Luca Frigerio, giornalista  redattore dei media della Diocesi di Milano per la quale cura la sezione culturale, su “Artemisia Gentileschi” tenutasi il 17 maggio al CPO.

Una serata che ha riscosso notevole successo e la partecipazione di un numeroso pubblico e che ha voluto celebrare la pittrice più celebre della storia dell’arte. Il dr. Frigerio ha abilmente condotto i presenti attraverso la vita di quest’artista dotata certamente di un talento straordinario.

L’appuntamento di maggio con la mostra appare ormai consolidato e numeroso è stato  il pubblico che ha visitato la mostra nei giorni d’apertura; pubblico proveniente da tutto il circondario, ma anche dal milanese e dal lecchese.

Inoltre la mostra è stata aperta alla scuola primaria di Osnago.

Don Costantino ha dedicato una giornata  alla spiegazione della mostra ai bambini della scuola primaria.

Circa cento ragazzi hanno potuto visitare la mostra ed apprezzare le descrizioni  delle opere.

I commenti raccolti, sia direttamente che tramite mail, hanno confermato l’apprezzamento dei partecipanti per l’iniziativa; moltissimi hanno apprezzato il tema scelto e l’allestimento che ha permesso di valorizzare notevolmente le riproduzioni proposte.

Sempre notevoli le idee presentate ed  apprezzata la soluzione espositiva che è sembrata molto lineare ed efficace sia nelle scelte dei quadri (9) sia nel modo di presentarli con l’utilizzo di una nuova illuminazione a LED che ha certamente contribuito ad una miglior visione delle opere. Non da sottovalutare anche lo sviluppo tecnologico della mostra con la possibilità di collegarsi, tramite QR Code o tramite i terminali in sede, al sito della mostra, nel quale erano presentate le descrizioni delle varie opere, inoltre anche quest’anno è stato allestito un bookshop con libri inerenti il tema della mostra.

Significativi anche i richiami fatti da Don Costantino e dal Sindaco Paolo Brivio, intervenuto con la Giunta Comunale all’inaugurazione,  alla figura della donna sia in campo religioso che sociale e conseguentemente, trattandosi di una mostra, anche sul piano artistico.

La Mostra ha ottenuto patrocini da vari enti; nello specifico  quello del Pontificio Consiglio per la Cultura., della Regione Lombardia per l’anno della cultura in Lombardia, della Provincia di Lecco e dal Comune di Osnago che ha sostenuto l’iniziativa anche con un proprio contributo.

Come partner della mostra, accanto al Centro Culturale G.Lazzati organizzatore, vi sono state le Acli di Lecco.

La mostra è stata pubblicizzata sui giornali sia nazionali che  locali ed anche tramite i media della Diocesi.

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Artemisia Gentileschi

Domani giovedì 17 maggio, ricordiamo l’appuntamento

con il dr.Luca Frigerio,

che ci presenterà la pittrice più celebre della storia:

ARTEMISIA GENTILESCHI