I CAFFE’ DEL VENERDI’

Presentazione del libro della parrocchia di Osnago

“OSNAGO TRENT’ANNI DOPO”

Annunci

Aspetti etici dell’attuale sistema economico finanziario

‘Oeconomicae et Pecuniariae Quaestiones’.

Considerazioni per un discernimento etico circa alcuni aspetti dell’attuale sistema economico-finanziario”

 

Il 27 Novembre prossimo, il centro Culturale “G. Lazzati” di Osnago in collaborazione con le ACLI Provinciali di Lecco e il GIT di Banca Etica, hanno invitato don Walter Magnoni, responsabile del Servizio per la pastorale sociale e il lavoro della Diocesi di Milano, per una riflessione sul documento ‘Oeconomicae et Pecuniariae Quaestiones’, la cui traduzione non letterale potrebbe essere così proposta: considerazioni per un discernimento etico circa alcuni aspetti dell’attuale sistema economico-finanziario”, che la Congregazione per la Dottrina della Fede e il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, ha pubblicato, in Vaticano, il 17 maggio 2018.

Tanti e tali sono gli stimoli contenuti nei 33 capitoli e nelle conclusioni del Documento, che ogni capoverso di ‘Oeconomicae et Pecuniariae Quaestiones’  andrebbe messo al centro di una riflessione sui comportamenti delle forze economiche, degli operatori finanziari, di chi ne fissa le regole, chi controlla e chi muove il denaro. Tanto o poco che sia. Risparmiatori compresi, perché scelte collettive più consapevoli dei popoli possono cambiare la Grande Finanza.

Come dice Paolo Zucca, nel suo articolo comparso sul Sito del SIR, il 21 maggio 2018, le riflessioni  proposte daOeconomicae et Pecuniariae Quaestiones’ vanno lette riga per riga e toccano un tema non facile, potenzialmente scivoloso, come quello dei mercati finanziari.

Si ragiona di economia, di raccolta e destinazione del risparmio, molto delle Borse, il loro ruolo nel creare culture di pura speculazione e di accentuazione delle diseguaglianze.

I tanti prodotti speculativi, sempre più nuovi e incomprensibili, sono analizzati nel profondo per i loro effetti.

Nonostante si entri nel dettaglio di securitization, fixing, Cds, shadow banking e tecnicismi vari (tutti spiegati in un perfetto linguaggio divulgativo perché l’educazione finanziaria è un valore, aiuta a capire e scegliere) c’è un grande filo conduttore che guida il “Discernimento etico circa alcuni aspetti dell’attuale sistema economico-finanziario”; ed è un invito a non scartare pregiudizialmente tutto il mondo della finanza.

E come ha sottolineato Papa Francesco, le tematiche economiche e finanziarie, per progredire “sulla via di un benessere per l’uomo che sia reale ed integrale”, devono legarsi ad una chiara “fondazione etica” e al necessario “connubio fra sapere tecnico e sapienza umana”.

Il Centro Culturale G. Lazzati di Osnago, unitamente alle ACLI Provinciali di LECCO e il GIT di Banca Etica, invita tutti all’incontro con Don Walter Magnoni, il 27 Novembre prossimo, presso il Centro Parrocchiale di Osnago, in via Gorizia, 6, alle ore 20,45.

La sfida dell’ascolto: GIOVANI, Chiesa e sinodo nella ricerca: #TiDicoLaMia

La vita, le relazioni, la fede, la Chiesa: i giovani dicono la loro

Chi sono i giovani oggi

 

Il Centro Culturale Giuseppe Lazzati di Osnago (Lc), nella serata di giovedì 22 novembre prossimo, propone un approfondimento dei risultati della ricerca “#TiDicoLaMia”, che sarà anche l’occasione per parlare del Sinodo dei Giovani appena concluso.

Il desiderio di conoscere meglio i giovani tra i 16 e i 29 anni presenti nel territorio della Diocesi di Milano, nato in vista del Sinodo dei giovani, ha portato alla realizzazione della ricerca #TiDicoLaMia, un ampio e articolato progetto partecipato, commissionato dal Servizio Giovani diocesano (nella persona del responsabile don Massimo Pirovano) e realizzato da Cristina Pasqualini con Fabio Introini, entrambi ricercatori e docenti di Sociologia all’Università Cattolica. Per le metodologie di ricerca impiegate e per le tematiche affrontate, l’indagine assume le forme di un “Mini Sinodo dei giovani” che ha visto i curatori ed i collaboratori impegnati sul campo.

 La ricerca “#TiDicoLaMia” condotta, per oltre un anno, dai sociologi dell’Università Cattolica,  ha visto un’ampia partecipazione di giovani, nelle sette  Zone pastorali della diocesi, mediante un questionario online.  Ad alcuni di questi, impegnati e vicini alla chiesa,  è stato affidato il compito di intervistare giovani della stessa età e coetanei lontani dalla chiesa o che per vari motivi si sono allontanati.

Ne emerge un quadro articolato di un mondo aperto al dialogo, desideroso di far sentire la propria voce e disponibile a mettersi in gioco.

Questa interessante ricerca , ha fornito una serie di dati e di  informazioni, sul mondo “nativi digitali” o “generazione millennial”,  che  fa meglio conoscere  i percorsi sia di vita che di fede che ognuno di loro ha sviluppato in questi anni.

Lo faremo al Centro Parrocchiale di Osnago (Lc), alle ore 20,45, il 22 novembre prossimo,  con don Massimo Pirovano, responsabile del Servizio per i giovani e l’università, e il prof. Fabio Introini  co-curatore della ricerca #TiDicoLaMia”.

ADOLESCENTI e GENITORI

ADOLESCENTI e GIOVANI

Un confronto intergenerazionale per tentare di andare ancora d’accordo

“I giovani di oggi non saranno capaci di mantenere la nostra cultura”
Sarà sorprendente scoprire durante l’incontro la fonte di questa citazione.
Il conflitto intergenerazionale, che trova il suo apice nel periodo dell’adolescenza dei figli, si conosce da sempre, ma sembra che nelle famiglie di oggi le distanze e la conflittualità siano esasperate.
L’obiettivo dell’incontro sarà quello di mettere a confronto genitori e figli nel tentativo di sostenere la comprensione reciproca e la motivazione a riprendere il dialogo e a curare la relazione: una proposta per poter affrontare il cambiamento in modo costruttivo. 

 L’appuntamento è per giovedì 15 novembre alle ore 21,00  nella sala cine teatro Sironi di Osnago (Lc).  

 

 

DIALOGHI DI PACE

ECUMENISMO

Il 18 ottobre prossimo, il Centro Culturale “G. Lazzati”, di Osnago, continuerà il percorso sul Dialogo interreligioso, iniziato lo scorso ottobre con la Chiesa Luterana, invitando il Responsabile Diocesano per l’Ecumenismo e il Dialogo, della Diocesi di Milano, dr. Roberto Pagani, a tenere una conferenza dal titolo  “Sentieri di Pace – dialogo tra cristiani cattolici ed ortodossi”.

Da tempo, Papa Francesco sta invitando i cattolici ad un serio e proficuo confronto con le altre religioni.

Lo scorso 7 Luglio, a Bari, nella Basilica di San Nicola, il Papa e il Patriarca ecumenico Bartolomeo, hanno invitato tutti i cristiani a comprendere il senso della loro presenza nel mondo di oggi e a trovare segni concreti per un cammino verso una piena unità tra cattolici ed ortodossi: se le due Chiese cammineranno nella stessa direzione, potranno poi affrontare anche le loro differenze in un clima diverso, perché se si condividono gli stessi fini, gli stessi desideri, questo fa trovare soluzioni più concilianti.

Come ha ricordato don Philip Goyret, ordinario di Ecclesiologia e decano della Facoltà di teologia della Pontificia università della S. Croce, in una intervista da lui rilasciata a  In Terris, il 18 settembre scorso, in margine alla conclusione della Settimana per l’Unità dei Cristiani,  “… la comunione piena fra cristiani deve fondarsi sia su una comunione piena nella fede che sulla linea dell’ecumenismo dei martiri, della carità …”.

Sempre nella stessa intervista, don Philip Goyret afferma che ci sono anche delle difficoltà da superare.  ” con gli ortodossi i cattolici hanno moltissimi punti in comune, però entrambi hanno la consapevolezza, ciascuno a loro modo, di essere la vera Chiesa di Cristo e per questo ulteriori avvicinamenti sono più difficili”.

Il Centro Culturale G. Lazzati, invitando il Diacono Roberto Pagani, il 18 ottobre 2018, alle ore 20,45, presso il Centro Parrocchiale di Osnago, 23875, Via Gorizia, 6, vuole contribuire al Dialogo interreligioso, offrendo a tutti che volessero intervenire spunti per un approfondimento su questi temi.